Eventi e News

Iscrizioni Anno Sportivo 2016/2017

Dal 31 Agosto riaprono le iscrizioni ai corsi proposti dalla Polisportiva Castelverde – Centro Sportivo “Claudio Rosone” via Manoppello, 134 – Roma, delle note discipline della Polisportiva: Judo, Ginnastica Artistica, Pattinaggio, Karate e Prepugilistica.

Polisportiva Castelverde Centro Sportivo “Claudio Rosone”
Via Manoppello, 134 – Roma
Segreteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 17,00 alle ore 20,00


SABATO 7 marzo 2015

L’UISP e l’ADO Regionali in collaborazione con il Comitato UISP Lazio Sud-Est
presenta:
MEETING DEI GIOVANISSIMI 2015

una manifestazione non competitiva di judo riservata alle classi Bambini, Fanciulli, Ragazzi ed Esordienti A tesserati all’UISP, alla FIJLKAM e agli ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA
presso: Scuola Istituto Comprensivo di Castelverde, Via Massa S. Giuliano 131, Roma
alle ore: 14.30 – 15.00 controllo tessere e peso, manifestazione a seguire
CLASSI AMMESSE:
Bambini/e (2008/2010) kg 21/24/27/30/34/38/43/48/+48
Fanciulli/e (2006/2007) kg 21/24/27/30/34/38/43/48/+48
Ragazzi/e  (2004/2005) kg 34/38/42/46/50/55/61/68/+68
Esordienti A m/f (2003) kg 36/40/45/50/55/60/66/73/Oltre 73

REGOLAMENTO:
Gli iscritti saranno divisi in poules da 4 rispettando la categoria di peso e dove possibile il grado e, diretti da cinture nere nominate dall’organizzazione , sosterranno le seguenti prove:
Cinture bianche: Randori controllato esclusivamente in Ne Waza (aperto anche alle cinture colorate che non volessero cimentarsi nel il Randori con inizio in Tachi Waza)
Cinture colorate: Randori controllato (Tachi Waza e Ne Waza)
I Randori avranno la durata di 2 minuti  e termineranno tutti con il risultato di parità.

Medaglia di partecipazione a tutti gli iscritti.

COLORO CHE IL GIORNO DELLA MANIFESTAZIONE NON FOSSERO IN POSSESSO DELLA TESSERA ASSICURATIVA VALIDA NON SARANNO AMMESSI A PARTECIPARE.
SI RAMMENTA INOLTRE CHE NON SARANNO ACCETTATE AUTOCERTIFICAZIONI
SI RICORDA L’OBBLIGO DEL PARADENTI PER I PORTATORI DI APPARECCHIO DENTALE FISSO, PENA L’ESCLUSIONE DALLA MANIFESTAZIONE.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione individuale, da versare il giorno della manifestazione, è di 10.00 €.

ISCRIZIONI
Le iscrizioni dovranno pervenire INDEROGABILMENTE ENTRO VENERDI’ 27 FEBBRAIO presso il Comitato Regionale UISP Lazio Largo N. Franchellucci 73 fax 06/43984312 e-mail lazio@uisp.it, specificando società sportiva, cognome e nome degli atleti, anno di nascita, categoria di peso e cintura. Le Società sono invitate a fornire tutti i dati esatti in modo da poter anticipare e velocizzare le operazioni di accoppiamento.

 


4° MEMORIAL M° CLAUDIO ROSONE
Sabato 14 Febbraio e Domenica 15 Febbraio 2015

Programma Memorial

Sabato 14 Febbraio 2015 ore 14 presso Pala Iaia di Palestrina in via Pedemontana Stella 223
si è tenuto il 4° MEMORIAL M° CLAUDIO ROSONE presentato dalla ASD Polisportiva Castelverde col patrocinio dell'ADO UISP Roma Gara di Judo a squadre maschile e femminile
Domenica 15 Febbraio 2015 ore 10 presso "Centro Sportivo Claudio Rosone" - via Manoppello 134
Stage tecnico agonistico M° Tavolucci - M° Lanzi

LA TOSCANA AL MEMORIAL CLAUDIO ROSONE

Con grande piacere anche quest’anno la Toscana ha partecipato al MEMORIAL CLAUDIO ROSONE organizzato dagli amici della Polisportiva CASTELVERDE di ROMA. Gara che anno dopo anno  prende sempre più valore e prestigio.
La nostra regione era presente con due squadre maschili ed una femminile, che si sono confrontate con le varie rappresentative raggiungendo bei risultati, piazzandosi infatti al 2° posto con la squadra femminile e al 2° e 3° posto con quelle maschili.
Un grandissimo abbraccio a tutti i ragazzi di CastelVerde, a Vania,e Roberta e al presidente Cristian.
All’anno prossimo !!!!

... il Memorial di Claudio

Abbiamo aspettato un bel po' prima di pubblicare questo articolo, la scusa è che tra gli impegni personali, lavoro famiglia, la palestra, ecc. non c'è mai stato tempo. La verità è che per noi non è facile parlare di Claudio; forse perché non siamo mai certi di riuscire a trasmettere ciò che proviamo o magari perché forse abbiamo paura di cadere nelle retorica; sicuramente sbagliamo perché chi ci conosce e sopratutto chi ha avuto modo di conoscere Claudio è sicuramente in grado di comprendere e comprenderci. Comunque anche quest'anno con sforzi organizzativi ed economici non indifferenti siamo riusciti ad organizzare il Memorial Claudio Rosone, il V°, che come noto a chi ha partecipato è una gara a squadre. Gara a squadre è stata dal primo Memorial e gara a squadre volgiamo che rimanga, magari arricchita da altri eventi sportivi e non, perché era una delle gare preferite da Claudio; la ragione riflettendoci è quella che è stata una delle linee guida di tutta la sua vita: la condivisione. Chi non pratica Judo pensa che sia uno sport individuale, perché così viene presentato dai media, chi lo pratica invece sa che è uno sport dove la condivisione è ai massimi livelli. Tutti i Judoka condividono esperienze che fanno crescere l'individuo all'interno del gruppo e di conseguenza il gruppo stesso. La gara a squadre è l'essenza di questo principio perché la vittoria o sconfitta di un elemento della squadra è vissuta come quella di tutti ed atleti che si trovano nella stressa squadra per la prima volta, si relazionano come se avessero sempre fatto parte dello stesso gruppo. Quest'anno ne è stata la prova, tutte le rappresentative erano regionali, quindi con atleti che si vedono occasionalmente, ma che hanno subito trovato un'armonia difficile da vedere nei cosiddetti sport di squadra. Tornando alla gara, anche se alla fine c'è stata una classifica, siamo certi che abbiano vinto tutti, atleti, organizzatori e tutti quelli che hanno fatto qualcosa, anche solo assistere all'evento; soprattutto hanno vinto Claudio ed il Judo, per lo spettacolo, la correttezza e l'amicizia dimostrata sul tatami e fuori. Un particolare effetto ha fatto vedere la foto di Claudio, per l'occasione rimossa dalla parete della palestra, accanto a quella del maestro Otello Bisi, che è stata portata per l'occasione dal gruppo dell'Emilia Romagna con il quale è stata firmata una dichiarazione congiunta di gemellaggio. Mentre si svolgeva il Memorial alcuni di noi hanno immaginato la sua espressione nel vedere alcuni dei suoi allievi sul tatami non a combattere ma ad arbitrare, questo conferma che il gruppo che ha fondato si evolve e che il passare del tempo non diminuisce la voglia di condivisione. Dopo la gara quasi tutti gli atleti, che fino a poco prima erano avversari sul tatami, hanno cenato nei locali delle Polisportiva dimostrando ancora una volta che il Judo unisce e non divide. Concludiamo ringraziando tutti coloro che hanno partecipato a qualsiasi titolo, in particolar modo ringraziamo coloro che hanno onorato il Memorial percorrendo molti chilometri per essere presenti, gli arbitri, le atlete e gli atleti ed i coaches dell'Emilia Romagna, della Lombardia e della Toscana. Non dimentichiamo ovviamente tutti le atlete e gli atleti della rappresentativa Laziale che come tutti gli altri hanno onorato il Memorial con la loro presenza. Il nostro impegno è quello di continuare la tradizione ormai consolidata e di migliorare di anno in anno.

SABATO 28 febbraio dalle ore 15.30 alle ore 17.30 presso la Polisportiva Castelverde in Via Manoppello 134 Roma
si è tenuto un allenamento tecnico-agonistico di Judo. Organizzato dalla Polisportiva Castelverde in collaborazione con l’ASD Aurelio SG presieduto dal M° Christian Cilia C.N. 3° Dan Responsabile Agonistico ADO UISP del Lazio, ha collegato aspetti tecnici e agonistici per allargare la partecipazione anche a chi non pratica solo agonismo.
L’allenamento, oltre ai tesserati UISP, è stato esteso ai tesserati di tutti gli enti di promozione sportiva e della Fijlkam in regola con il tesseramento per l’anno in corso,  e ha riguardato tutte le classi di età, da Esordienti A a Senior e la partecipazione è stata gratuita.

Sabato 21 Marzo 2015 dalle 15:30 alle 18:30 si é tenuto un incontro interdisciplinare di Judo/Aikido/Tai Chi Chuan
in via Manoppello 132, sede della Polisportiva Castelverde. "Dalle discipline orientali alla vita di tutti i giorni". In collaborazione con Ado Uisp Regionale e Comitato Uisp Lazio Sud-Est. Costo 10 euro. Docenti: Claudio Bufalini (Judo) - Sandro Caccamo (Aikido) - Bruna Moratti (Tai Chi Chuan)

Dona il 5x1000 A.S.D. Polisportiva Castelverde - Centro Sportivo “Claudio Rosone”
Dona il 5 per mille alla tua associazione sportiva a te non costa nulla,
per la Polisportiva Castelverde è una risorsa importante!

E' facile devolvere il 5 per mille, una parte delle tue tasse già pagate, alla tua associazione Sportiva Dilettantistica
Polisportiva Castelverde per la promozione dello sport per tutti.
L’associazione sportiva dilettantistica Polisportiva Castelverde, in possesso dei requisiti previsti dalla legge per l’ammissione al beneficio del 5 per mille, a tutt’oggi regolarmente iscritta al Registro Nazionale delle Associazioni Sportive Dilettantistiche ha percepito il contributo del 5 per mille dell’irpef per i seguenti anni:
2013 € 598,50
2014 € 933,72
2015 € 936,71
2016 € 1.161,99
Gli importi saranno utilizzati per l’acquisto di materiale sportivo e per la realizzazione di manifestazioni sportive.
Si ringraziano tutti i nostri soci e contribuenti che hanno devoluto il 5 per mille alla ASD Polisportiva Castelverde

Come si sceglie di dare il 5 per mille alla POLISPORTIVA CASTELVERDE?

FAI COSÌ:
1. Metti la tua firma nel riquadro “Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi
dal CONI a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale” del modello unico, 730 o del cud.
2. Inserisci nello spazio “codice fiscale del beneficiario” POLISPORTIVA CASTELVERDE: C.F. 80445000583



FINANZIA LO SPORT E LE INIZIATIVE DAI FORTI VALORI SOCIALI PROMOSSE DALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE.

Dona il tuo 5 per mille alla A.S.D. POLISPORTIVA CASTELVERDE

Un sincero grazie

Festa parrocchiale San Michele Arcangelo
presso Parrocchia Corcolle

 

Anche quest'anno il comitato dei festeggiamenti ci ha invitato ad esibirci durante la festa parrocchiale di S. Michele Arcangelo.
Nonostante l'anno scolastico sia appena iniziato e che le lezioni di Judo sono riprese da pochi giorni, tutti i ragazzi hanno dedicato parecchio tempo a preparare questa esibizione per far conoscere il Judo ai loro coetanei.
Alcuni di loro consapevoli dell'impegno hanno ripreso la preparazione atletica in modo individuale e molto in anticipo rispetto alla riapertura delle palestra che come noto è legata all'anno scolastico.
Durante l'esibizione sono state dimostrate "in pillole" le diverse fasi di una lezione di Judo ordinaria, quindi riscaldamento, esercizi con capriole e cadute, esercizi di tipo tecnico ecc.
Non approfondiremo in questa breve nota il significato di ogni fase di una lezione di Judo ma possiamo assicurare il lettore che il Judo in ogni esercizio ed ogni pratica ha una sua logica ed ha il duplice obiettivo di sviluppare bilateralmente le abilità motorie del praticante e di renderlo consapevole e rispettoso dei compagni e delle regole; questo aiuta nella vita di tutti i giorni che ci fa misurare con inconvenienti e difficoltà sempre crescenti e non ultimo con la necessità di gestire relazioni personali sempre più complesse.
Oltre agli esercizi base, che per i più esperti sono ormai acquisiti, i ragazzi hanno preparato esercizi di difficoltà piuttosto elevata ed hanno fatto vedere, ognuno secondo le proprie capacità e livello, delle belle cadute con ostacoli di altezza crescente e degli scambi di tecniche dove si proiettano alternativamente eseguendo tecniche spettacolari per chi vede ma di normale amministrazione per i praticanti.
Le difficoltà sono cresciute con l'esercizio di due coppie Mattia con Gabriele e Marika con Giada che hanno preparato e dimostrato al rallentatore una serie di tecniche di proiezione eseguite alla minima velocità sia durante la proiezione che durante il ritorno alla posizione di partenza. Immaginate un'azione di calcio che con la moviola viene fatta vedere al rallentatore sia in avanti che indietro.
Da non dimenticare la dimostrazione di difesa personale per la quale i ragazzi hanno lavorato a lungo rielaborando e migliorando quello che avevano preparato a Giugno per la chiusura dell'anno sportivo.
Una particolare menzione per Michele che ha voluto onorare l'esibizione e la festa della sua Parrocchia che vede i genitori impegnati in prima persona, preparando una dimostrazione di Judo e difesa personale, al termine del quale gli insegnanti gli hanno consegnato la cintura arancio/verde ed il relativo diploma.
Concludiamo ringraziando il Parroco, il Consiglio Parrocchiale, che ancora una volta ci hanno invitato, gli insegnanti di Judo che hanno seguito i ragazzi, tutti i genitori che con pazienza li portano in palestra 3 volte a settimana e tutti i partecipanti.
Corcolle 26-09-2015